• C. Lugli

Dagli studi CNR-IBIMET nasce AGROSAT


Dagli studi del CNR-IBIMET nasce AGROSAT, l’applicazione web semplice ed intuitiva a supporto degli operatori nel settore agricolo.

Oggi in Italia solo l'1% della superficie agricola coltivata vede l'impiego di tecnologie legate all'agricoltura di precisione, anche se il dato dovrebbe salire al 10% entro il 2021, secondo gli obiettivi del MIPAAF in linea con quanto richiesto dalla UE.

Ma che cos'è l'Agricoltura di Precisione? Definita come l'applicazione di tecnologie e principi per una gestione spaziale e temporale della variabilità legata agli aspetti della produzione agricola, in relazione alle reali necessità della coltura in campo (Pierce e Nowak, 1999), in buona sintesi l'agricoltura di precisione permette di fare la cosa giusta al momento giusto e nel posto giusto!

In Francia, Germania, Regno Unito le aziende agricole che hanno già adottato le tecniche di agricoltura di precisione superano ampiamente il 20%, negli US siamo oltre 80%: producono di più e meglio, spendendo meno e riducendo l'impatto sull'ambiente, coniugando finalmente redditività e sostenibilità.

In Italia, fatta eccezione per colture ad alto reddito, fino a poco tempo fa non erano disponibili servizi efficaci e commercialmente sostenibili per le colture a reddito inferiore. Cereali su tutti.

In quest'ottica l'Istituto di Biometeorologia del CNR di Firenze e Foggia in collaborazione con Barilla G. e R. Fratelli S.p.A ha realizzato Agrosat (https://agrosat.it), un servizio completamente gratuito e accessibile da qualsiasi utenza e dispositivo, in grado di supportare l’agricoltore nella gestione della concimazione attraverso tecniche di agricoltura di precisione. Il primo grande risultato della piattaforma Agrosat si è concretizzato nel sostegno ai produttori cerealicoli della Calabria, Basilicata, Campania, Puglia, Molise, Abruzzo, Marche, Toscana, Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia e Piemonte fornendo un quadro dettagliato della variabilità temporale di biomassa in campo e l’elaborazione di mappe di prescrizione per la fertilizzazione mediante spandiconcime a rateo variabile.

Ma non solo. Consci del fatto che solo poche aziende hanno attualmente acquistato mezzi meccanici di ultima generazione, Agrosat permette di navigare le mappe di prescrizione così da abilitare in tempo reale una prima razionalizzazione delle concimazioni anche per chi lavora con trattrici tradizionali: sarà sufficiente un comune smartphone o tablet per monitorare la propria posizione sulla mappa e dosare il rilascio in base a quanto prescritto.

Esiste inoltre la possibilità di scaricare direttamente la mappa di resa potenziale del proprio campo, relativa allo stato di sviluppo attuale della coltura e valutare così l’eventuale presenza di aree critiche a bassa produttività, così da intervenire con precisione facendo la cosa giusta al momento giusto ed al posto giusto.

Agrosat è più facile da utilizzare che da descrivere: l’applicazione web ha una struttura di navigazione estremamente semplice ed intuitiva, adatta agli agricoltori ed a tutti gli operatori del settore.

Per prima cosa è necessario trovare il proprio campo (tramite indirizzo o per chi si trova in campo abilitando la propria posizione GPS) e disegnarne i limiti tracciando un poligono.

Pochi secondi e comparirà l'ultima immagine acquisita da satellite relativa al proprio campo (immagine in colore naturale), necessaria per ottenere le indicazioni relative alla concimazione da eseguire.

Inoltre è possibile valutare lo storico dello stato vegetativo del proprio campo selezionando il calendario e scegliendo tra le date disponibili la mappa di vigore del periodo di interesse.

Procedendo Agrosat fornisce la scelta tra 3 differenti prodotti:

  • lo stato della coltura basato su indice di vegetazione;

  • la resa potenziale;

  • il modulo per le concimazioni azotate.

Con quest'ultimo Agrosat consentirà di ottimizzare la distribuzione dei fertilizzanti in campo, basandosi ovviamente sull’indicazione da parte dell’utente del quantitativo complessivo che si intende somministrare in termini di unità di azoto per ettaro.

Successivamente Agrosat genererà una mappa di prescrizione nella quale per le zone con un indice di vegetazione più basso saranno suggeriti quantitativi di fertilizzante maggiori e viceversa.

La mappa è scaricabile direttamente dal sito e può essere caricata su un trattore dotato di GPS e di spandiconcime a rateo variabile oppure utilizzata direttamente su dispositivi mobili (smartphone/tablet) per individuare la propria posizione GPS e razionalizzare la concimazione seguendo i consigli di Agrosat .

Utilizzando queste mappe sarà possibile risparmiare tempo, carburante e denaro dando fertilizzanti solo nelle zone di campo che effettivamente ne necessitano. Il tutto nel massimo rispetto della sostenibilità ambientale riducendo il rischio di inquinamento della falda e dei corsi d'acqua.

Tutto questo è possibile grazie alla disponibilità di dati satellitari, acquisiti dalle piattaforme ESA Sentinel-2A e Sentinel-2B del programma europeo di osservazione della Terra denominato Copernicus, e grazie al lavoro dei ricercatori CNR-IBIMET, che stanno già lavorando con l’obiettivo di coprire, entro le prossime 2 settimane, le restanti aree dedite alla produzione cerealicola del territorio nazionale. Entro la prima decade di maggio saranno inoltre disponibili nell’applicazione Agrosat altre funzionalità al fine di supportare al meglio gli utenti. Per questi ultimi sarà possibile creare un profilo privato gratuito, che permetterà di salvare i poligoni dei propri appezzamenti e lavorare su più areali contemporaneamente, creare uno storico delle proprie attività, avere un supporto decisionale dedicato e valutare in tempo reale il risparmio ottenuto utilizzando le indicazioni fornite da Agrosat . Inoltre gli utenti avranno la possibilità di consultare il contenuto idrico del suolo, le previsioni meteo a 5 giorni per il proprio campo e, ove disponibili, i dati meteo acquisiti da rete agrometeorologica proprietaria. E' attualmente in fase di progettazione l'estensione del servizio Agrosat anche ad altre colture di interesse strategico per il settore produttivo Italiano.

Per maggiori informazioni:

Filippo Di Gennaro

Email: f.digennaro@ibimet.cnr.it

Tel. +39 055 30 33 711

Piero Toscano

Email: p.toscano@ibimet.cnr.it

Tel.:+39 055 30 33 741

Consiglio Nazionale delle Ricerche

Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari

Istituto di Biometeorologia

#agricolturadiprecisione #agrosat #cnr #meteorologia #sostenibilità

0 visualizzazioni
enama.gif
CAI 1 riga.jpg

Media Partner

agronotizie.jpg
banner-gamma.jpg

©2019 Mostra Agricoltura Faenza - Momevi 

sono organizzati da Blu Nautilus Srl | P. IVA 02485150409

Main Sponsor