• C. Lugli

Se non sarà seren, si rasserenerà


Il legame fra meteorologia e agricoltura è antico come la storia dell'uomo e il comparto agricolo è fra i settori più esposti ai cambiamenti climatici: l'aumento della temperatura può modificare le rese e la qualità di molte colture, così come il livello e la quantità di precipitazioni.

La variabilità climatica provoca inoltre un aumento di rischio di danni da gelata e da altre avversità estreme, venti forti, ondate di calore, grandine, con grave danno al raccolto e alla redditività dell'imprenditore agricolo.

L’agricoltura per sua natura si adatta alle condizioni climatiche, ma i cambiamenti climatici in atto pongono questioni del tutto particolari data la velocità dei cambiamenti rispetto alle capacità di adattamento degli agroecosistemi, l'occorrenza e portata degli eventi fuori norma e con scenari poco prevedibili.

Di cambiamenti climatici, agricoltura e rischi per l'impresa si parlerà venerdì 20 marzo alle ore 18 in Sala Zanelli con Pierluigi Randi, Luca Zorza e Massimo Melandri nel corso di un incontro promosso da Generali, Agenzia Faenza/Lugo.

#agricoltura #meteorologia #cambiamenticlimatici #danniagricoli #assicurazioneagricola #Generali #PierluigiRandi #meteoromagna

0 visualizzazioni
enama.gif
CAI 1 riga.jpg

Media Partner

agronotizie.jpg
banner-gamma.jpg

©2019 Mostra Agricoltura Faenza - Momevi 

sono organizzati da Blu Nautilus Srl | P. IVA 02485150409

Main Sponsor