Innovazione varietale in viticoltura

“Stato dell’arte e prospettive future sulle varietà di vite resistenti in Emilia Romagna”
Venerdì 22 marzo 2019 – ore 15.30
Sala Zanelli - Fiera di Faenza

Da lungo tempo il miglioramento genetico della vite ha avuto tra gli obiettivi prioritari la costituzione di vitigni tolleranti o resistenti alle principali fitopatie, in quanto la coltivazione delle tradizionali varietà di vite, che non possiedono nel proprio genoma geni di resistenza a peronospora e oidio, richiede un elevato numero di trattamenti fitosanitari nel corso della stagione vegeto-produttiva, tanto da far inserire la viticoltura tra le attività agricole di maggior impatto ambientale.

L’innovazione varietale in viticoltura attraverso l’introduzione di nuove varietà resistenti, nel panorama ampelografico dell’Emilia Romagna, è il tema al centro del convegno che si svolge a Faenza nel corso del 43 MOMEVI il giorno 22 marzo 2019.

Il convegno mira a fare il punto sulle tecniche tradizionali e moderne utilizzate per il miglioramento genetico della vite e, nel contempo, presentare i risultati delle attività sui programmi di miglioramento genetico della vite iniziati oramai da tre anni presso la Filiera vitivinicola del CRPV di Tebano.

 

Infatti, grazie alla lungimiranza, e al fattivo contributo economico delle più importanti realtà vitivinicole della Regione (Riunite&CIV, Terre Cevico, Cantina Sociale di San Martino in Rio e Caviro), è stato possibile realizzare uno specifico vigneto sperimentale di circa mezzo ettaro (unico per dimensioni, disegno sperimentale, scopi e finalità) gestito dal CRPV, nel quale si stanno effettuando, oltre ai rilievi delle caratteristiche agronomiche ed enologiche (germogliamento, fioritura, invaiatura, epoca di raccolta, ecc.), anche tutti i rilievi fitopatologici necessari per valutare l’effettiva resistenza/tolleranza alle principali malattie fungine.

Dopo gli interventi programmati seguirà degustazione guidata tecnica di vini ottenuti a Tebano da varietà di vite resistenti.

Ore 15.30   Registrazione partecipanti

 

Ore 15.40 Indirizzi di saluto

Antonio Bandini - Assessore al personale, politiche agricole e ambientali, Comune di Faenza

Lucio Ragazzini - responsabile agricoltura LaBCC ravennate, forlivese e imolese

ore 15.50 Un progetto per la viticoltura emiliano-romagnola​

Roberto Baccarani - Presidente Cantina Sociale San Martino in Rio 

Claudio Biondi - Vice Presidente CANTINE RIUNITE&CIV

Carlo Dalmonte - Presidente CAVIRO

Marco Nannetti - Presidente TERRE CEVICO

Ore 16.00 Le scelte tecniche alla base delle attività

Riccardo Castaldi, Matteo Mora, Stefano Giovannini, Rosa Prati – Tecnici del Gruppo di lavoro

 

Ore 16.10 Il miglioramento genetico della vite

Marco Stefanini - FEM

 

Ore 16.40 Nuove tecniche di ingegneria genetica (cis genica, genome editing) per la vite

Claudio Moser – FEM

 

Ore 17.10 Stato dell’arte sulle varietà resistenti in Emilia-Romagna

Giovanni Nigro, Paola Tessarin - CRPV

 

Ore 17.40 Discussione

 

Ore 17.50 Conclusioni

Simona Caselli - Assessore all'agricoltura caccia e pesca Regione Emilia-Romagna

 

Coordinamento lavori

Lorenzo Tosi - Giornalista Edagricole

Ore 18.30 Degustazione tecnica di vini ottenuti a Tebano da varietà di vite resistenti

Per eventuali informazioni:

C.R.P.V. soc. coop. Cesena tel 0547313515 | www.crpv.it

Ordine Dottori Agronomi

e Dottori Forestali Ravenna

Media Partner

agronotizie.jpg
macgest.jpg
banner-gamma.jpg

©2019 Mostra Agricoltura Faenza - Momevi 

sono organizzati da Blu Nautilus Srl | P. IVA 02485150409

Main Sponsor