Programma Convegni 2018

 

Comitato scientifico: prof. Andrea Versari (Università di Bologna), Dott. Giovanni Nigro (CRPV) e Dott.ssa Marisa Fontana.

Ai Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Ravenna verranno riconosciuti crediti formativi.

Ven. 24 marzo - Sala Zanelli h.9,30

Economia circolare in agricoltura per un futuro sostenibile e competitivo

La riconversione in senso circolare dell’attuale sistema economico basato su processi di produzione lineare e indifferente alle conseguenze (cambiamenti climatici, difficoltà di approvvigionamento delle materie prime, inquinamento e distruzione della biodiversità), sarà una delle sfide che l’UE dovrà affrontare nei prossimi decenni per accrescere la sua competitività a livello internazionale.

Con “Economia Circolare” si intende una strategia innovativa per l’efficientamento dell'utilizzo delle risorse, in cui i prodotti finali di una fase di produzione diventano origine di una successiva fase, dando luogo ad un flusso di produzione ciclico.

Tale modello strategico, tendente ad azzerare la generazione di rifiuti, può essere vantaggiosamente applicato nel complesso dei processi agricoli e alimentari, utilizzando gli scarti dei singoli processi per una maggiore produttività ed un minore impatto ambientale, trasformando i rifiuti in sub-prodotti di energia, co-prodotti nutraceutici, fertilizzanti ecc.

Il settore agricolo, in quanto parte rilevante dell’economia europea, rappresenta, senza dubbio, uno dei protagonisti di questo cambiamento di paradigma. È tuttavia solo da poco tempo che si comincia a parlare di economia circolare applicata anche all’agricoltura, non solo per gli aspetti ambientali ed etici ma anche socio-economici.

Incoraggiare la ricerca e le aziende del settore alimentare ed agricolo ad innovarsi applicando nuovi criteri e prospettive di innovazione, al fine di sviluppare un modello condiviso di “Agricoltura Circolare”, è la chiave di volta per ripensare creativamente la sostenibilità delle filiere produttive dell’agro-alimentare e andare verso una futura strategia di elevata responsabilità e consapevolezza sociale ed economica.

Ven. 24 marzo - Sala stampa h.14

La legge chiede, il digitale risponde: le opportunità in campo per la produzione viticola

Il convegno, a cura di Image Line, analizzerà come gli adempimenti normativi possano divenire una straordinaria opportunità di valorizzazione della produzione viticola italiana.

Il PAN – Piano d’azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari – prevede una serie di misure per tutelare la sicurezza alimentare e gli interessi del consumatore.

Ma cosa implica nello specifico per un’azienda vitivinicola ed in quale misura gli strumenti digitali possono sostenere l’attività degli operatori? Interventi mirati di esperti del settore e la presentazione di un caso pratico mostreranno come la sostenibilità sorretta dal digitale sia effettivamente un’occasione di crescita da non lasciarsi sfuggire per la produzione vitivinicola Made in Italy.

L’appuntamento sarà la prima tappa 2017 dell’AgroInnovation Tour di Image Line.

Ven. 24 marzo - Sala Zanelli h.15

Sapori e colori della sostenibilità in viti-vinicoltura. Mineralità del vino e suolo: c’è un nesso?

Parliamo di suolo e vino, partendo dal termine mineralità, una parola ad oggi molto usata ma che non è ancora entrata nel vocabolario della lingua italiana, forse perché non è ancora assolutamente ben chiaro cosa si intenda con questo termine. All’epoca della sostenibilità, in effetti il mondo del vino si è arricchito di una terminologia del tutto nuova che è bene cercare di definire e riempire di significato.

Il suolo è indubbiamente uno degli elementi che più incide sulle caratteristiche della materia prima che poi dà origine al vino e ancora ha bisogno di essere studiato e capito. Gli studi del suolo possono aiutarci a caratterizzare meglio in nostri vini, per presentarli meglio anche e soprattutto sul mercato estero.

Considerato che circa la metà del vino prodotto in Italia viene consumato all’estero, quali sono i ‘desiderata’ dei consumatori di vino d’oltre confine? Le nuove tecniche di produzione intraprese nell’ottica di una maggiore sostenibilità come sono percepite?

Ven 24 marzo ore 19,30

Incontro tecnico con Cesare Intrieri

Cesare Intrieri, Professore Emerito di Viticoltura dell'Università di Bologna, terrà un incontro, aperto a tutti gli interessati, sui seguenti argomenti:

Esperienze di modifica della potatura meccanica del Trebbiano romagnolo allevato a GDC

La nascita e l’evoluzione del Cordone Libero a meccanizzazione integrale.

Appuntamento venerdì 24 marzo ore 19.30 presso la sala conferenze di Agrintesa, in via G. Galilei, 11 - Faenza

Sab. 25 marzo - Sala Stampa h.9,30

Fiume Senio, un Percorso Ciclo-Naturalistico e della Memoria dalla Collina al Mare

L'Associazione Amici del Fiume Senio è ospite di Mostra Agricoltura e MoMeVi per promuovere la valorizzazione storica, ecologica ed ambientale del fiume Senio, unito al tema della sua sicurezza.​

Il primo obbiettivo concreto è quello di promuovere la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale/ambientale, sopra l’argine del fiume Senio, dalla sorgente alla foce, fino al mare, con l’intenzione di valorizzare il tal modo il paesaggio e gli interessi culturali, ambientali ed economici vicini al fiume.

Sab. 25 marzo -Sala Zanelli h. 10

Viticoltura di precisione: idee e tecnologie a confronto

L’agricoltura di precisione, già diffusa in molte aree agricole del mondo, si sta diffondendo anche nel settore viticolo dove si prefigge di dare informazioni oggettive al viticoltore per ottimizzare le sue scelte.

Il tema della viticoltura di precisione è molto attuale e comprende tecnologie innovative - satelliti, droni, centraline di controllo, elaborazione dati raccolti da remoto – utili per comprendere le diversità del vigneto al fine di realizzare una viticoltura sostenibile, migliorare l’efficienza produttiva e la qualità della materia prima, riducendo l’impatto ambientale. La sfida della viticoltura di precisione è quella di monitorare il vigneto (stato sanitario, vigore, maturazione, etc.) e fornire input per adattare le tecniche colturali in maniera tempestiva e razionale. Un approccio pragmatico che unisce innovazione tecnologica e sapere tecnico-scientifico a supporto degli operatori della filiera vitivinicola.

L’incontro si prefigge di fare il punto della situazione, fornendo elementi utili a comprendere come i satelliti e i droni ci possono aiutare nella gestione del vigneto.

Il convegno sarà inoltre l'occasione  per presentare in Romagna l'esperienza di Sostinnovi - un progetto di Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna e Università degli studi di Parma.

Please reload

Ordine Dottori Agronomi

e Dottori Forestali Ravenna

Media Partner

agronotizie.jpg
macgest.jpg
banner-gamma.jpg

©2019 Mostra Agricoltura Faenza - Momevi 

sono organizzati da Blu Nautilus Srl | P. IVA 02485150409

Main Sponsor